Alta potenza e alto livello di integrazione con l’inverter PVS-100 di FIMER.

Uno stabilimento situato a Regalbuto che produce tubi in polietilene per l’irrigazione, altamente innovativi ad elevato risparmio idrico, è stato recentemente teatro di un progetto realizzato da NOON srl, Associata Confindustria Sicilia, con sede principale a Palermo e uffici di rappresentanza in Lombardia e nelle Marche. L'azienda, fondata e guidata dall'ing. Giuseppe Puleo, ing. Dario Nocera e Giorgio Giallombardo, opera nel settore dell'impiantistica civile e industriale da diversi anni, con particolare specializzazione nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, dove realizza interventi in veste di General Contractor nella formula EPC (Engineering, Procurement, Construction).

 

Il progetto riguarda l'installazione di un impianto fotovoltaico da 300 kW per coprire una parte del fabbisogno energetico di un processo produttivo altamente energivoro. "Il cliente si è rivolto a noi per analizzare i consumi e avviare un progetto di efficientamento," racconta l'ing. Puleo, rappresentante della NOON SRL, "con un impianto fotovoltaico che potesse coprire, con una soluzione di autoconsumo, almeno una parte dell'enorme fabbisogno energetico dello stabilimento."

 

L'impianto è stato realizzato con 880 moduli fotovoltaici JA Solar da 340 W, connessi agli inverter PVS-100 di FIMER, primo produttore di inverter fotovoltaici in Italia e quarto a livello mondiale, con un'attenta fase di studio e progettazione a cura di Noon, poiché il tetto dell'edificio presenta una conformazione molto eterogenea, con esposizioni a sud, est e sud-est a seconda della porzione. 

 

La scelta degli inverter PVS-100 è stata dettata da diversi fattori, primo fra tutti la loro flessibilità, come conferma l'ing. Puleo: "PVS-100 è un inverter da 100 kW con sei MPPT connesso direttamente alla rete a 400 V, un prodotto compatto che consente una facile installazione sia in orizzontale che in verticale, come nel nostro caso. Si tratta di una soluzione di stringa trifase connessa al cloud per l'ottimizzazione dei costi realizzativi e operativi di impianti commerciali e industriali, sia a tetto sia a terra. La modularità e la presenza di serrature garantiscono, durante le fasi di messa in servizio e manutenzione, un accesso al prodotto semplice ma allo stesso tempo sicuro riducendo il rischio di danneggiare l’involucro esterno e i componenti interni”.

 

L'impianto FV è dotato di monitoraggio su Aurora Vision, la piattaforma unificata di FIMER che combina i vantaggi di un sistema tradizionale di monitoraggio fotovoltaico e di un sistema completo di gestione delle risorse, uniti alla flessibilità, scalabilità ed espandibilità tipiche delle soluzioni SaaS (Software as a Service).

 

Data la particolarità del tetto, il cliente ha trovato grande beneficio nella disponibilità di numerosi ingressi da configurare in canali indipendenti. "La macchina fornita da FIMER è molto versatile," sottolinea l'ing. Puleo. "Il cliente ha apprezzato la possibilità di avere connessioni di stringa sull'inverter abbinate alla capacità di monitorare la singola stringa. Inoltre, commissionando il primo avviamento al service FIMER, abbiamo ottenuto la configurazione perfetta dell'inverter, raggiungendo la massima resa con la regolazione delle tensioni di avviamento. Oltre a una produzione che supera del 10% circa le previsioni iniziali, il cliente ha il controllo di ogni singolo parametro e, in tempo reale, può valutare qualsiasi problematica grazie alla tecnologia di PVS-100 che consente la connessione e il controllo della singola stringa."

 

Grazie all'accurato lavoro di configurazione degli inverter, dallo scorso luglio l'impianto realizzato da Noon ha prodotto circa 1.900 kWh al giorno (oltre 43.000 kW nel mese di luglio), superando dell'8-10% i dati previsionali del PVGIS, con grande sorpresa e apprezzamento da parte del cliente. Grazie a questo risultato, l'azienda ha deciso di duplicare il progetto su un secondo stabilimento a Regalbuto, in provincia di Enna, e di pianificare un prossimo ampliamento da 300 a 500 kW.

 

"Per questi progetti ci affidiamo da sempre agli inverter fotovoltaici di FIMER," afferma Puleo. "Io lavoro in questo settore dal 2009 e conosco l'azienda da quando operava come Power-One. Abbiamo, inoltre, una lunga e consolidata collaborazione con GEW Service, Service Partner di FIMER, che rappresenta un punto di riferimento in Sicilia per la manutenzione e l’assistenza per impianti fotovoltaici."

 

Il progetto realizzato in Sicilia è paradigmatico dell'impegno di FIMER, incentrato su sostenibilità, innovazione e centralità del cliente. L'azienda guida il progresso e il cambiamento nel settore dell'energia solare con capacità di iniziativa e volontà di fare innovazione costantemente, investendo in ricerca e sviluppo e unendo le forze con altri partner del settore, startup e mondo accademico.

 

"I nostri clienti sono al centro del nostro modello di business, dalla fase di prevendita fino al servizio post-vendita," sottolinea Marco Vergani, Sales Manager Italy, FIMER. "A loro garantiamo soluzioni altamente affidabili nel tempo, per disporre di energia pulita ed economicamente accessibile per tutta la durata dell'impianto. Il cliente è al centro del nostro modo di lavorare. Affidabilità per noi significa essere al fianco dei nostri clienti, ascoltare le loro esigenze, accompagnarli nei loro progetti, dalla progettazione al post-vendita."